RISULTATI STAGIONE

ESTIVA 2007

Dal 13 giugno all’11 luglio si disputa nella piscina di Campora il primo torneo di beach volley.

Torneo di Campora

 

Mercoledì 13 giugno:

 

Inizia, se pur con una settimana di ritardo per il maltempo di mercoledì 7 giugno, il primo torneo di Campora-beach.

Il campo è in perfette condizioni, le piogge degli ultimi giorni hanno reso la sabbia compatta e si salta pertanto molto: si vedono grandi attacchi, ma anche azioni davvero notevoli ricche di azioni, applausi a tutti.

 

Con un cambio programma dell’ultima ora, la prima partita vede in campo, per il girone D femminile, il trio U17 Mazzaschi-Bibi-Scotti (la prima giocatrice della serie D e U18 del Cariparma e le altre due giocatrici della Coop Arcobaleno U18), contro il trio composto da Crialesi-Asuquo-Tagliavini.

Le giovani giocano subito alla grande, trascinati da un’ottima Bibi mettono alle corde le più grandi avversarie e vincono il primo set 21 a 18, tenendo a freno il ritorno di Asuquo e c. Nel secondo set, nonostante le ottime difese delle diciottenni, trascinati dalla forza esplosiva dell’Asuquo, la formazione della Crialesi mette la situazione in parità, vincendo con lo stesso punteggio di 25 a 18. Nel terzo set equilibrio fino al 5 pari, poi allungo decisivo di Asuquo e c., fino al 15 a 9 finale. Come antipasto si vede già un ottimo livello, anche le ragazze giovani sono ben preparate e riescono ad arrivare a forti attacchi dopo spettacolari difese. Si sono messe in luce Asuquo da una parte e Bibi dall’altra.

 

Nel secondo incontro una delle coppie favorite, Soncini-Sciulli, vince con relativa facilità sulla coppia capitanata da Manuel Civa, che per l’occasione, mancando il proprio compagno Malpeli, gioca con il volenteroso Gaetano. Nonostante non siano allenati, poiché reduci dai relativi play-off (Soncini ha mancato per un soffio con l’Audax la promozione in B2, mentre Sciulli, con il Viadana ha centrato la promozione in B1), la classe del duo Soncini e Sciullo regala belle giocate, ma merita grandi applausi la generosità di Manuel Civa, che apparso in ottima forma fisica, ha tenuto in equilibrio per buona parte del match la gara.

 

Nel terzo ed ultimo incontro della prima giornata, nell’altro girone maschile, quello probabilmente più equilibrato e con un tasso tecnico molto alto, da una parte la forte ed allenata coppia Mordonini-Codeluppi, dall’altra i diciottenni Pisseri e Frazzi, giovani sì, ma con un ottimo curriculum giovanile alle spalle, infatti il duo ducale ha vinto lo scorso anno lo scudetto under 18 di beach volley (ed è arrivata quinta agli europei); ora non sono ancora mollto allenati, ma hanno messo in luce ottime giocate e sono arrivati ad un passo dalla vittoria. Primo set super equilibrato, giocato punto a punto, con tutti i giocatori con ottime percentuali in attacco e chiuso ai vantaggi dal duo Pisseri-Frazzi. Nel secondo set Mordonini-Codeluppi reagiscono e si portano avanti, ma la giovane coppia non molla, sotto 14 a 18 recupera la parità sul 19 pari e si gioca un match ball sul 20 a 19, prima di essere sorpassati sul 22 a 20. Nel terzo set Mordonini e Codeluppi partono meglio, 5 a 1 e mantengono i punti di vantaggio sino alla fine.

 

In generale comunque una prima giornata con un livello tecnico molto alto, con ottime giocate che fanno ben sperare per il proseguimento del torneo.

 

Si proseguirà venerdì prossimo con due dei tre recuperi del primo mercoledì rinviato per pioggia.

 

Venerdì 15 giugno

 

Nella seconda giornata si sono disputati due incontri; nel primo incontro la squadra della Crialesi vince al terzo set contro Pinetti-Magnani. La partita ci mette un po’ ad entrare nel vivo, poi si vedono bei scambi: difesa e pallette per la formazione della Pinetti, attacco anche forte dalla parte della formazione della Crialesi, con la solita Asuquo in mostra.

 

Nella seconda partita Silva-Boschi giocano con la formazione di Civa: indisponibile Malpeli e Gaetano, Manuel si presenta con Federico Bovio. Fin dalle prime battute la tattica è chiara, le formazioni decidono di battere su Civa e Boschi e almeno all’inizio, nonostante un grande equilibrio, prevale la formazione di Civa, più regolare e meno fallosa, che approfitta di un turno al servizio in salto di Bovio e di alcuni errori di Boschi. Molto bravo Manuel Civa, sempre sotto pressione, a mettere a terra palla. Dal secondo set Silva e Boschi sembrano carburare e prendono un piccolo vantaggio fino al 18 a 15, time-out, attacco vincente di Civa, ace di Bovio e altra battuta positiva che costringe all’errore Boschi e si è di nuovo 18 pari; questa volta sul 20 pari due ingenuità del duo Civa-Bovio regalano il set a Silva e Boschi. Nel terzo set, break decisivo da 0-1 a 7-1 con Boschi al servizio e partita finita, con un Boschi in crescita e un ottimo Silva.

 

Mercoledì 20 giugno

 

Nella terza giornata, si disputano tutti e tre gli incontri in programma.

 

Si inizia con la partita del girone D femminile tra la formazione della Pinetti e quella della Mazzaschi (entrambe le squadre avevano perso in tre set dalla formazione della Crialesi, giunta prima nel girone). Gara equilibrata, dove alla fine le spuntano le diciottenni 16 a 14 al terzo set; con questa vittoria la formazione di Mazzaschi-Scotti-Canepari si qualifica per le semifinali di martedì 3 luglio.

 

Nella seconda partita le due favorite dell'altro girone femminile: da una parte le giovani atlete dell'Sc PArma Kiwi e MArtini (fresche vincitrici del Trofeo delle Province U18 nel 2x2) con la regista Ilaria Spartà (sempre tesserata SC PArma), contro le eseprte ragaze della serie C del Sorbolo, la regista Di Fazio con le due schiacciatrici Reggiani e Izzo. La gara è altamente emozionante e con giocate davvero ottime; nel primo set dominano le giovani Sc PArma, che non fanno cadere una palla e con giocate da vere giocatrici di beach mantengono sempre un buon vantaggio, solo sul finire del set Sorbolo recupera, ma non riesce ad andare oltre al 19-21 per l'Sc PArma. Nel secondo set Sorbolo recupera lo svantaggio e con una buona Reggiani vince 21 a 17, ma è un fuoco di paglia, le giovani Kiwi e MArtini, magistralmente dirette da Spartà vincono nettamente 15 a 7, mettendo una serie ipoteca sulla vittoria del girone.

 

Nel terzo match entrano di scena gli uomini: Soncio e Sciulli, i favoriti del torneo e già vittoriosi nella prima giornata con Civa, giocano con Boschi e Silva (anch'essi già vittoriosi con Civa); Boschi e Silva giocano alla perfezione, il Soncio fatica a trovare regolarità nel cambio palla e ne scaturisce una partita equilibrata, che avrà bisogno del terzo set per decretare i vincitori e che in ogni set non vedrà mai prevalere una formazione se non di due lunghezze. Alla fine Soncini e Sciulli vincono al terzo set per 15 a 13 e arrivano primi nel girone.

 

 

Venerdì 22 giugno

 

Si disputa l'ultimo recupero della prima giornata saltata per pioggia; si gioca a Sorbolo e si incontrano la formazione di Sorboo (Di Fazio, assente, Ceccon, Izzo, Reggiani, Casarelli) contro Conti-Campanini-Bottioni. LA partita è caratterizzata da un pò di vento, che abbassa il livello tecnico. LE giovani faticano a trovare il giusto ritmo di gioco e le veterane giocatrici di Sorbolo vincono abbastanza agevolmente 21-17 21-13

 

Lunedì 25 Giugno

 

Anticipo della gara di Mercoledì 27, causa tappa interregionale U!9 della coppia Pisseri-Frazzi, ormai entrata nel vivo della stagione agonistica. Pisseri e Frazzi dovevano giocare con Aiello-Bucci, ma l'infortunio di Bucci spinge Aiello a declinare l'invito, pertanto giocano la coppia Civa-Cancellieri, un giocatore di B2 proveniente da Rimini, che ha giocato a Zagarolo e che lo scorso anno ha partecipato a diverse tappe dell'Emilia Romagna Cup. La partita poteva sembrare ostica per i due giovani, che venivano da due giorni di tornei a ravenna (fra l'altro vinti entrambi) e prima di giocare avevano sostenuto un allenamento di un'ora e mezzo con il loro personal trainer Federico Bovio, invece Pisseri e Frazzi giocano una partita perfetta, regolarissimi in ogni occasione e spietati nel chiudere ogni contrattacco, tanto da mandare in tilt gli avversari e vincere in circa mezz'ora per due set a zero 21-6 21-10

 

Mercoledì 27 Giugno

 

Si dovevano giocare ancora due gare, ma Civa-Cancelieri abandonano e danno partita vinta a Mordonini-Codeluppi, che passano così come primi del girone, mentre Pisseri-Frazzi, secondi dovranno vedersela con Soncini e Sciulli. L'altra partita si disputa a PArma, è un derby Sc PArma, Kiwi, MArtini e Spartà contro Campanini-Conti-Bottioni. PArtita molto bella, giocata con grande intensità, tanto attacco e difesa, il vero derby... ma alla fine la spunta la formazione della Kiwi, che arriva così prima nel girone

 

 

MARTEDi' 3 LUGLIO

 

semifinali e finali femminili

Dopo tante giornate di gare si è finalmenti giunti alle semifinali.

La prima semifinale vede in campo da una parte la formazione dell'Sc PArma con Chiara PAssani (KIWI), Ilaria Spartà e Linda Balestrieri (quest'anno a Scandiano) che sostituisce Sara MArtini partita in vacanza, dall'altra parte Elisa Scotti (Coop), Giulia Mazzaschi (Albero) e Francesca Conti (Sc PArma) che sostituisce la Bibi (Coop) in Calabria. Parte subito avanti la formazione della Spartà, ma Conti e soce non mollano e recuperano la parità a metà set, poi un interminabile turno al servizio della Kiwi farà pendere l'ago dalla parte della sua squadra. Nel secondo set la differenza fra le due squadre viene maggiormente fuori, ma brave le tre giovani amiche.

Nella seconda semifinale Sorbolo (Diana, Claudia, Elena e Monica) contro Coop (Crialesi, Asuquo e Tagliavini). NEl primo set parte forte il Sorbolo, ma la Coop gioca bene e rimane sempre vicina, fino a raggiungere la parità a quota 18, poi brack decisivo e 21-19 Sorbolo. Nel secondo set Sorbolo vola, poi, quando ormai sembra tutto finito, la Coop recupera e raggiunge la parità e la vittoria ai vantaggi. Nel terzo set, 3-0 Sorbolo, poi di nuovo Coop, con la Asuquo sugli scudi, che capovolge la situazione fino 3-10. La Coop non molla e porta a casa facilmente il terzo set che vale l'accesso in finale.

Terminate le due semifinali, si gioca immediatamente un set unico che vale il terzo posto, tra Sorbolo e il tri giovane Conti-MAzzaschi-Scotti. Ancora fredde per la lunga pausa dopo la loro semifinale le giovani faticano ad entrare in partita e vanno sotto 2-9, poi la Conti si sveglia e con grandi pallette conduce la sua squadra alla rimonta e alla vittoria finale, che vale il bronzo e anche un pezzo di Parmiginao Reggiano.

 

Finalmente, dopo le 21 si può giocare la finalissima. Nonostante un pò troppo vento, che arriva a folate, la partita è piacevole e ricca di emozioni e ottime giocate.  La Kiwi, è in gran forma e ormai in sintonia con le compagne di squadra, con qualche anno più di lei; gioca una grande partita e meriterebbe il premio come miglior giocatrice, ma non da meno sono le compagne Spartà, un esempio di genersità e compattività e Linda, una forza della natura. Dall'altra parte nulla posono le brave ragazze della Coop: Asuquo salta come è suo solito e tira anche forte, ma la difesa Sc PArma e il pronto contrattacco è micidiale e la finale termina con un giusto e meritato 2-0 per le ragazze dello Sport Club PArma (con in prestito dallo Scandiano la brava Linda, che per l'occasione ha sostituito più che egreggiamente Sara MArtini, in vacanza)

 

Mercoledì 11 Luglio

 

Dopo quasi un mese si arriva alle semifinali e finali; all’ultimo minuto Pisseri e Frazzi, neo-campioni regionali U19M partono per un ritiro e devono abbandonare il torneo, sostituiti da Civa-Bovio, che giocanon la semifinale con Sciulli e Soncini.  Sciulli e Soncio giocano con il freno a mano tirato, Civa e Bovio giocano molto bene e si lotta punto a punto fino al 21-18 per Soncini-Sciulli. Nel secondo set l’equilibrio si rompe sul 14 pari e vincendo  21-17 Sciulli-Soncini concquistano la finale. Nell’altra semifinale grande equilibrio e soprattutto una partita con uno spessore tecnico più che buono. Le due coppie si alternano avanti e alla fine Mordonini-Codeluppi hanno la meglio su Silva-Boschi vincendo entrambi i set ai vantaggi. LA finale terzo-quarto posto dura fno a metà set, 10 pari, poi allungo decisivo di Silva-Boschi che vincono 25-19 (si è disputao un solo set).

Ancora emozioni per la finalissima: Mordonini gioca molto bene e tiene botto, Soncini e Sciullo fatcano più del previsto e il primo set va a Mordonini-Codeluppi. Nel secondo set esce di prepotena la classe di Soncini onnipresente e micidiale in attacco, dopo un inizio equilibrato Sciullo e Soncini prendono il largo e raggiungono la parità: un set pari. Nel terzo e ultimo set si lotta punto a punto, poi allungo di Soncini e Sciulli che arrivano sino al 14-10 in loro favore; a questo punto il Mordo e il Codes junior hanno la forza di crederci e riaprire il set, arrivando fino al 14-15 e poi per un non nulla cedono sull’ultimo attacco del Soncio. BRAVI

 

19-05-07 / 20-05-07: Cesenatico: Trofeo delle Province

Dopo la bella esperienza dello scorso anno, in cui Parma rientrò da Cesenatico con la medaglia d’oro targata Pisseri-Frazzi, il Comitato di Parma spera di ripetersi. Quest’anno Parma partecipa con quattro coppie, due maschili e due femminili. In campo maschile la coppia allenata la scorsa estate (Pisseri Matteo e SArubbi Andrea) purtroppo non è completa per la indisponibilità dell’ultimo minuto di Matteo, pertanto Sarubbi gioca la manifestazione con un ragazzo di Busseto aggiuntosi all’ultimo minuto. L’altro coppia di Parma è composta da Luca Savani e Nardo Mattia; alla fine arriva solo un quinto posto dalla coppia capitanata da Sarubbi. Arrivano invece dal femminile le soddisfazioni; presenti con la coppia Martini-Passani, da ormai un anno allenate per questo appuntamento e dalla seconda coppia Conti-Campanini, Parma non delude le aspettative. La coppia Martini-Passani sembrano giocare a beach da una vita, si vede proprio il lavoro svolto nelle tre settimane precedenti la manifestazione e come la selezionatrice regionale confermerà, è la coppia che meglio riesce ad arrivare da ogni parte del campo a costruire una azione di attacco. Sembrano dei piccoli computer, grande intensità in difesa, grande manualità in attacco e soprattutto varietà di colpi; Sara e Kiwi fanno sembrare semplice ogni loro gesto, ma in realtà dietro c’è un grande lavoro e la volontà di vincere una medaglia, che alla fine si rivelerà quella d’oro. Nessuna squadra mette in pericolo il duo ducale, solo nel primo set della finale con Bologna si gioca punto a punto, poi non c’è nulla da fare, Sara e Kiwi si rivelano delle vere macchine da guerra e mortificano tutte le averarie, vincendo sempre con punteggi bassissimi, dimostrando grazie forza mentale. Grazie a questa vittoria le ragazze verranno inserite nel progetto giovani della regione e parteciperanno a diversi allenamenti con la selezionatrice regionale Elisa Gatti.

 

10-05-07: Ravenna: Torneo Open Femminile

Martini-Passani vengono iscritte gratuitamente come giocatrici inserite nel progetto giovani dell’Emilia Romagna nel torneo Open organizzato dal comitato di ravenna. Nove le squadre iscritte, divise in tre gironi da tre, diverse squadre sono giocatrici grandi e con esperienza. Sara e Kiwi sono inserite con una coppia di giocatrici di B1 e un’altra coppia giovane di Ravenna (Babbi-Baratta); nella prima gara affrontano le “vecchie”, giocano un primo set formidabile e vincono a sopresa, nel secondo set cedono e alla fine cadono al tie-break. Dopo questa lunga battaglia devono giocare di seguito con Baratta-Babbi è una lotta punto a punto, in cui Ravenna vince il primo set e sembra avere la meglio, ma alla fine Passani-Martini recuperano e vinco al terzo set, passando come seconde e andando nel girone delle due seconde (la miglior seconda infatti sarebbe stata ripescata) con la miglior terza (che sono ancora Babbi e Baratta). Nel pomeriggio vincono sempre in tre set contro due “vecchie” esperte di beach, poi cedono ancora al terzo con Babbi e Baratta. Rimane comunque l’impressione di aver dato tutto, di aver giocato bene, anche se rispetto al trofeo delle province i vedeva la mancanza di allenameno specifico di beach, infatti le pallette non erano più sicure come a Cesenatico, ma d’altronde l’allenamento conta e il torneo è stato vissuto proprio come un ottimo allenamento con squadre forti.

 

Dall’1 giugno parte al Campus la Scuola di Beach Volley: PROGETTO GIOVANI di BEACH VOLLEY

Ogni giorno si parte alle 9.30: le prime ad arrivare sono le ragazze, dalle migliori U13 alle U18, in genere una decina di ragazze. Si lavora sulla tecnica, bagher di appoggio dopo spostamenti, bagher d’alzata, bagher di difesa…  poi si continua con la tecnica di attacco, tutti i vari tipi di pallette, fino a finire con le situazioni vere e proprio di gioco 2 contro 2, spesso mescolando le U18 con le migliori U13 e U14, per sfruttare l’esperienza delle ragazze già abituate e allargare il progetto alle più piccoline. A questo punto zi iniziano vere e proprie sfide; poi pian pianino verso le dieci e mezza arrivano anche i ragazzi, sfruttando i due campi diversi ragazzi del 91 e 92 provano a giocare due contro due, mentre arrivano Frazzi e Pisseri, per svolgere il loro vero e prorio allenamento, tecnica di alzata in bagher, bagher d’appoggio più alzata, tecnica individuale delle palle piazzate….. ex fase cambio palla (fase di ricezione) contro a rotazione altri ragazzi o ragazze, con regole particolari per agevolare la ricostruzione (obbligo di pallette sul cambio palla, chiamando a voce il tipo di palla, per facilitare la difesa degli avversari; oppure gare a punti contro Sarubbi e Pisseri, con due palle di riconferma per fare punto, lanciate su Sarubbi-Pisseri.. e obiettivi differenti su dieci azioni Pisseri e Frazzi per vincere devono fare 7 punti con la regola della riconferma…), poi fase contrattacco sempre con regole particolari (solite palle facili sugli avversari per mettere sotto pressione Pisseri-Frazzi  e obbligo di arrivare a 6 maxi puti su dieci azioni…) A volte anche per loro partite con Sarubbi e Pisseri, partendo però sotto 0-6, in modo da motivare anche gli avversari e tenere la pressione alta.

Inoltre, mentre Frazzi e Pisseri si allenano, oltre a Federico Bovio, vi è un intero staff a disposizione, diverse ragazze fanno da racattapalle, oppure sono in campo a difendere per dare ritmo… vi una intera equipe a loro disposizione e massima collaborazione da parte di tutti.

Intanto nel secondo campo si alternano sempre a giocare tutti gli altri.

Dopo pranzo alle 14 arrivano altre ragazze più piccole, del gruppo B dell’U13 e insieme alle migliori U13 (che hanno già fatto allenamento tecnico e spesso giocano con le migliori in mattinata) fanno un altro allenamento e poi giocano. Si riprende poi con altre sfide, alternando tornei misti, ragazzi e ragazze oppure a gruppi omogenei; poi spesso nuovo allenamento per Pisseri e Frazzi.

 

Quasi a sorpresa si sono iscritti una quarantina di ragazzi, con una dozzina di ragazze U14 (una decina di U13) e cinque U18 e Federico Bovio sta già programmando le migliori ragazze che potranno partecipare al Trofeo delle Province dei prossimi tre anni.

In campo femminile ci sono due o tre ragazze del 91 che potranno giocare il prossimo anno e che già quest’anno hanno partecipato, oltre a Sara Martini, vincitrice con la Passani, anche Federica Campanini ha già partecipato quest’anno. Dietro a loro mancano completamente le ragazze del 92, che non hanno aderito al progetto, ma ci sono due ragazze del 93 (Anna Fornaciari, probabilmente una seria candidata al Trofeo delle Province fra due ann, e Giulia Levati) e diverse del 94 (Alice Massera, sembra già candidarsi ad un posto sicuro fra un paio di anni, Elisa Bertinelli, Bianca Contini, per fare alcuni nomi).

In campo maschile, oltre alla coppia SArubbi-Pisseri (del 91), si stanno ben comportando Alessandro Consigli, Marco Rossi e Guido Almansi (e sicuramente in seguito si aggiungerà Alex Ruosi, che si unirà a questi durante i due ritiri)

Federico Bovio ci tiene a sottolineare uqeste parole: “Ho notato la massima disponibilità da parte di tutte le ragazze a giocare con tutti; in questo modo sono riuscito ad allenare le migliori U13 e U4 con le ragazze U18, sia nella parte di tecnica individuale, ma anche nella fase di gioco del 2x2, mescolando una grande con una piccola vedo davvero come le grandi, già avviate nelle due estati scorsi al beach, stanno diventando un traino per le piccole e come il progetto giovani di beach volley a parma stia allargandosi come una macchia d’olio. Chiaramento ci sono poi momenti in cui devo allenare anche per fasce omogenee, affinchè le piccole non facciano da zavorra alle grandi, ma poi c’è anche il momento in cui le ragazze grandi giocano con i ragazzi, e qui le ragazze si abituano a giocare al loro massimo. Inoltre allenando anche con esercitazioni a punteggi particolari riesco a riequilibrare la differenza che c’è tra due coppie, in modo da creare sempre stimoli e tenere alte le motivazioni.

 

17-06-07 Ravenna Torneo U18M/F

Parma si presenta con 3 coppie, due femminili (Passani-Martini e Conti-Campanini) e una maschile (Pisseri Matteo con Nardo Mattia). Alla fine della giornata Passani-Martini arrivano terze, Conti-Campanini quinte e cedono solo in finale la coppia Nardo-Pisseri, in cui si mette in luce un ottimo Pisseri, favoloso e spettacolare in difesa, ma fa bella figura anche Nardo, in pratica alla sua prima esperienza vera (visto che il trofeo delle province con savani era stato abbastanza negativo)

16-06-07 Lido degli Estensi: Emilia Romagna Cup

Pisseri e Frazzi, da poco allenati seriamente dal personal trainer Federico Bovio, fanno la loro esperienza contro i più grandi ed esperti atleti dell’Emilia Romagna Cup. Alla fine otterranno un onorevole 13° posto su 32 squadre, frutto di due vittorie nel tabellone dei perdenti.

 

23-06-07 Ravenna Torneo U21M/F

Dopo una settimana di allenamento al Campus con il vento, Pisseri-Frazzi sono pronti ad affrontare il torneo U21M in una giornata caratterizzata da un gran vento. Gli allenamenti con il vento sicuramente sono serviti e per la prima volta il duo di Parma gioca bene con il vento: questa è una tappa importante verso la loro comletezza. Vincono facile tutte le partite, fino alla finale con Zambelli-Tellarini, vinta senza troppi patemi, dopo una bella partita. Oltra a Pisseri-Frazzi vi sono iscritti anche Pisseri Matteo e Amadasi Francesco, che arrivano alla fine terzi. In campo femminile sono presenti Kiwi-Sara, che giocano veramente bene, vincendo tre incontri e perdendone solo uno, nella seconda partita consecutiva (giocate per essere arrivati in ritardo, dopo due ore di fila fermi a bologna). Infatti nella prima partita Kiwi e Sara vincono 2 a 1 con Babbi-Baratta, che alla fine vincendo tutte le altre partite 2 a 0 vincerà il torneo; dopo la prima soffertissima vittoria, tremate, perdono con Rimini; non serviranno le due vittorie del pomeriggio (2-0 e 2-1) le vittorie al terzo set saranno fatali alla clasifica finale.

 

24-06-07 Ravenna Torneo U19M/F

Il giorno seguente, in una giornata però senza troppo vento si ripete il torneo: in campo femminile sono quasi le stesse squadre, si aggiunge una formazione di Bologna e la Conti insieme all’Elena di Ferrara, in tutto 7 squadra. Si disputa un tabelone da 8, Kiwi e Passani, sorteggiate testa di serie evitano il primo turno. Nella seconda partita vincono e sono direttamente in semifinale. In semifinale incontrano Babbi-Baratta, che le sconfiggerà al terzo set (e alla fine vinceranno il torneo) relegando le ducali al terzo posto. Conti ed Elena partono bene, poi pian pianino mollano. In campo maschile Pisseri e Frazzi vincono, ma bisogna sottolineare come in mattinata Dall’Oglio-Kessler, (coppia del 90 che difenderà i colori dell’Emilia Romagna al Trofeo delle Regioni) abbiano vinto contro Pisseri e Frazzi, provando per la prima volta a battere sempre su Frazzi. Da quel momento tutte le squadre battono su Frazzi. In questo modo Frazzi impara ad essere sotto pressione e i allena bene, fino a trascinare Pisseri alla vittoria.

 

27/28 giugno: Rimini: 1^ Tappa Nazionale U19M

Pisseri e Frazzi vincono le prime due gare (la prima contro i gemelli del 90 dell’Abruzzo, già nel giro della nazionale) e giocano la terza partita del tabellone vincenti, nella mattina del secondo giorno di gare, contro la coppia “creata” dai tecnici della nazionale  Davide Guido (Piemonte) e Benito Marinucci (Abruzzo); partita equilibrata e finita al terzo set per Guido-Marinucci. Finiti  nel tabellone perdenti vincono due a zero con la coppia delle marche e si qualificano per la semifinale, con l’altra coppia imbattuta, che sconfiggono senza trppi patemi. In finale ancora una volta incontrano Guido-Marinucci, ma questa volta, dopo ancora una lotta punto a punto, i due ducali hanno la meglio e vinco in tre set.

Con questa vittoria mettono da parte diversi punti in vista delle finali nazionali e vengono inseriti automaticamente nel tabellone principale del campionato asoluto di beach volley 2x2 di sabato 30 giugno e domenica 1 luglio. Difficilmente potranno vincere contro i campioni, ma solo parteciparvi sarà una bella esperienza, inoltre avranno altri punti che gli potrebbero servire per i prossimi tornei, anche open, per non incontrare magari subito i migliori beacher.

Ancora successi per la coppia Pisseri e Frazzi. Dopo l’ottima estate scorsa, in cui la coppia ducale si è laureata campione d’Italia U18, vincendo il Trofeo delle Regioni ed arrivando quinti agli Europei, anche quest’anno, i due sembrano motivati e vogliosi di continuare da dove hanno terminato.

Subito tre vittorie in altrettanti tornei a Ravenna: domenica 17 giugno, nel torneo interno tra tutti i ragazzi del progetto giovani dell’Emilia Romagna, sabato 23 giugno nella tappa provinciale U21 di Ravenna e domenica 24 nella tappa U19 sempre a Ravenna. Dopo questi primi successi, il primo vero trionfo con botto arriva nel primo appuntamento difficile stagionale, la prima tappa nazionale del campionato U19: qui Pisseri-Frazzi vincono la finalissima sconfiggendo il duo Davide Guido (Piemonte) e Benito Marinucci (Abruzzo), due talentuosi ragazzi, che i selezionatori nazionali hanno scelto per difendere i colori azzurri dell’Italia ai prossimi campionati mondiali U19 in Polonia, a metà Luglio.

“Siamo molto contenti della vittoria, soprattutto perché abbiamo ripreso seriamente ad allenarci da tre settimane sotto la guida tecnica del nostro personal trainer, Federico Bovio e subito si sono visti i risultati” commentano Nicola e Andrea “soddisfazione doppia per aver vinto contro la coppia che lo staff azzurro considera la migliore d’Italia” Grazie a questa ultima vittoria (del 27/28 giugno) Pisseri e Frazzi sono stati ammessi di diritto alla prima tappa del campionato assoluto di beach volley, che si è disputata lo scorso week end a Rimini (29-1 luglio) e nonostante la prevdibile sconfitta, hanno lottato con i migliori d’Italia, cedendo 21-17 21-14 con Nota-Raffaelli, testa di serie numero due e arrivati poi quinti e di misura 21-17 24-22 contro altri due profesionisti del beach, nel girone perdenti.

Da questa tappa i due ragazzi sono stati prelevati e portati due giorni in collegiale con la nazionale giovanile di beach a Chianciano e poi mercoledì e giovedì (4-5 luglio), parteciperanno alla seconda tappa nazionale U19, a San Benedetto del Tronto, per raccimolare altri punti e qualificarsi per le finali nazionali previste il 1 agosto.

 

 

30-06 01-07-07 Lido degli Estensi: Campionato regionale U21M/F

In campo maschile vi erano iscritte nove coppie, vista la defezione all’ultimo di Parma. La coppia Pisseri-Frazzi, avendo vinto durante la settimana la prima tappa nazionale U19 a Rimini, sono stati inseriti direttamente nel tabellone principale della prima tappa del campionato assoluto di beach volley, che si disputava a Rimini. Questa scelta da un lato ha dato la possibilità ai giovani atleti ducali di confrontarsi con i campioni assoluti (hanno giocato con il duo Nota-Raffaelli, una delle testa di serie (alla fine delusi dal quinto posto finale) cedendo solo 21-17 21-14 e poi nel tabellone perdenti sono arrivati 21-17 e 24-22 !!!), di giocare contro muri alti e veri professionisti, inoltre ha permesso di aumentare i loro punteggio nel ranking nazionale, dall’altro lato ha tolto a loro la possibilità di giocarsi il titolo regionale e la conseguente qualificazione al campionato nazionale U21, che sarebbe stato a metà luglio.

Tra le nove squadre iscritte vi era il sedicenne Matteo Pisseri, fratello del campione nazionale Nicola Pisseri, in coppia con Michele Tellarini, ravennate doc.

Le nove squadre sono state divie in tre gironi da tre, le prime di ogni girone e la miglior seconda passavano in semifinale. I nostri ragazzi, già dalla scorsa estate Tellarini è diventato amico “nostro” e quindi lo possiamo adottare, sono stati inseriti in un girone duro, con due coppie di ravenna, che giocano tutti i giorni sulla spiaggia, fra tutti la temibile coppia dell’88 Rizzi-Rivalti, quinti in Italia due anni fa al Trofeo delle Regioni.Pisseri-Tellarini giocano la prima gara alle 11.00, contro la coppia di Ravenna 2; Pisseri inizia in sordina e fatica a trovare il cambio palla, poi da metà del primo set diventa una macchina regolare e oltre alle solite difese, mette a terra tutto quello che passa sopra la rette; ottima gara di Tellarini, che si trova subito molto bene con Pisseri, due piccoli che faticano a muro ma che sbagliano pochissimo, difendono tanto e giocano bene le palette, quindi una coppia rognosa da affrontare.

Nella seconda gara, disputata alle 18.00 di sera (una nota negativa forse l’organizzazione: nove sole squadre (inizialmente si aspettavano 12 squadre!!), un solo campo da gioco per il maschile, ritrovo alle 8.30 e inizio prima gara alle 10.30, due giornate di gare, una fatica enorme per trovare una sistemazione per dormire il sabato sera… dei super visor che volevano impedirmi di fare le foto…) scontro diretto tra Pisseri-Tellarini e Rizzi-Rivalti per passare il turno. Primo set super equilibrato, poi allungo decisivo del duo ducale, con Pisseri veramente grande e Tellarini non da meno. Vinto il primo set, almeno il passaggio in semifinale come miglior secondo era assicurato, e proprio per questo nel secondo set Parma cala di concentrazione e parte male, 3-11, ma Parma non poteva perdere così e palla dopo palla recupera lo svantaggio e vince ai vantaggi. Ora Pisseri e Tellarini sono in semifinale e affrontano la coppia mista Modena-Bologna, due saltatori, ma sicuramente meno tecnici dei nostri due e infatti la semifinale non ha storia, sempre avanti Pisseri-Tellarini dal primo all’ultimo punto, un solo momento di paura, alla fine del secondo set Pisseri ha terminato la benzian, avanti 18 a 14 non riesce più a saltare e a mettere giù palla, gli avversari recuperano tre punti consecutivi, poi Tellarini fa il cambio palla decisivo, Pisseri raccoleglie le ultime forze e chiude 21 a 19.

In finale ci sono i due favoriti (Modena), Matteo Bertoli, classe 88, figlo d’arte e Matteo Lancellotti (classe 87), entrambi titolari dell’U20 e della serie B1 dell’Anderlini. Guardando il riscaldamento la partita sembra a senso unico, Davide contro Golia, due giganti picchiatori contro due nani….

Alla fine vincerà si Modena, ma la differenza sarà poca: prmo set molto equilibrato sino al time-out tecnico dell’11-10 poi ancora un paio di punti per uno, fino a quando Bertoli infila una serie di battute in salto che creano quel solco di 4 punti incolmabile a fine set. Nel secondo set Pisseri-Tellarini hanno la forza di non mollare mai, giocano punto a punto e rimangono incollati agli avversari sino alla fine, sul 19-18 poi, ancora due battute in salto di Bertoli faranno la differenza e Parma cederà 21-18. Risultato giusto, Bertoli-Lancellotti alle finali nazionali U21 (probabilmente il duo pisseri-frazzi avrebbe potuto fare l’accoppiato U19 e U21… ma hanno preferito partecipare al campionato assoluto!!) e grande onore ai piccoli (anche come età Pisseri era il più giovane essendo un ’91) Pisseri e Tellarini.

In campo femminile sei squadre iscritte, divise in due gironi da tre, con le prime due che si qualificavano per le semifinali e finali della domenica; da Parma, assente Sara Martini perché partita in vacanza, Francesca Conti, la vera stacanovista dell’Sc Parma, l’ha sostituita più che egreggiamente giocando con Chiara Passani. Nel girone il duo di Parma incontra prima una coppia di Ravenna (una delle tre), la squadra più forte del girone: grande inizio, battute eccezionali, una Conti che regge benissimo nel suo nuovo ruolo di attaccante di posto 2 e Parma che domina e vince il primo set. Ravenna non ci sta, riprende le redini del gioco e allunga sin dalle prime battute; Parma riprende fiducia, Conti è in gran forma e tiene il cambio palla (ormai le avversarie conoscono la Kiwi e cercano di evitarla), sarà anzi la Kiwi, forse non calda per non aver attaccato quasi mai, a commettere qualche errore e a determinare la sconfitta del set. Nel terzo set cala la Conti e Parma perde male. Nel primo pomeriggio, alle 15.20 Parma affronta la coppia mista Ferrara-Bologna: è l’ulima spiaggia per passare alle semifinali, il duo ducale parte contratta, ma riesce a stare sempre avanti, a fine set si sveglia la Kiwi e Parma vince. Anche il secondo set parla ducale e Passani-Conti passano come seconde in semifinale.

La mattina successiva Parma affronta le solite Babbi-Baratta, duo di Ravenna che nelle ultime settimane hanno vinto tutti i tornei. Giocano un primo set da favola, una Conti in gran spolvero tiene con continuità il cambio palla, anche la Kiwi mostra le sue potenzialità e il set si decide ai vantaggi, entrambe le formazioni annullano set-ball avversari, ma alla fine è Parma a prevalere. Parma festeggia e senza volere si svuota dentro, partendo male a inizio secondo set; il duo ducale ha la forza di reagire e recuperare, giocano a tratti veramente bene, probabilmente è la partita più bella dei due giorni, con un alto livello tecnico, difese e attacchi molto belli e spettacolari, alla fine, nonostante un ottimo recupero, Parma cede 19-21. Nel terzo set la Conti molla e Ravenna passeggia, peccato una finale sfuggita per poco Nella finale per il terzo posto Arma rigioca con la Ravenna da cui aveva ceduto il giorno precedente 2 a 1. Gran primo set (a parte i primi punti, probabilmente per l’emozione di giocare con la TV e lo speaker), come ormai ci hanno abituato, una Kiwi stellare, un’ottima Conti, pubblico che rimane a bocca aperta dopo diverse belle azioni. Poi dal secondo set si cala (e con questa sono tre partite in due giorni, in cui dopo un brillante primo set vinto vi è un calo…), Ravenna viene su e nonostante dei timidi sussulti si va al terzo set. Anche qui la storia si ripete, partenza in sordina, poi recupero di Parma sul 5-7, palla contrattacco non chiusa e Ravenna riallunga; nuovo recupero di Parma che sul 8-10 ha la palla da chiuedere per ben due volte e riaprire il set, ma Ravenna è più cinica e vince set, partita e medaglia di bronzo.

 

Rimane comunque una bella esperienza, la certezza di essere comunque vicino al livello delle migliori giocatrici della regione (tre coppie di ravenna ai primi tre posti!!!) e si spera la volontà di rimettersi lì ad allenarsi più di prima e meglio di prima, sapendo che quest’anno si è puntato al trofeo delle province e poi si voleva fare esperienza, senza aver fatto allenamenti specifici per i vari tornei (la coppia conti-passani è stata allenata il giovedì e il venerdì prima del torneo pertanto possono essere soddifatte dell’ottimo livello espresso).

Chiaro che anche nel femminile, come nel maschile per pisseri-frazzi e dal prossimo anno pisseri-sarubbi bisognerebe che alcune coppie decidessero di provare a fare qualcosina in più e magari si potrebbe portre a casa qualche medaglia, ma la soddisfazione rimane buona per il livello raggiunto.

 

 

04-07-2007/05-07-2007: San Benedetto:  2° tappa nazionale U19M

Altra tappa di avvicinamento alle finali nazionali U19 del 1° agosto per la coppia Pisseri e Frazzi; dopo aver vinto la prima tappa nazionale U19 mercoledì scorso a Rimini in finale con il duo della nazionale Marinucci-Guido, Pisseri e Frazzi ci riprovano; in mezo tanti viaggi e alcune belle esperienze: dopo la vittoria a Rimini, sono stati inseriti al sabato nel tabellone principale del campionato assoluto e hanno affrontato i veri professionisti, cedendo in entrambi gli incontri 2-0, ma ben figurando. Da Rimini sono rientrati in serata a Parma, per partire la domenica mattina con la selezione regionale per Chianciano, dove hanno sostenuto tre allenamenti con la nazionale, insieme alle altre due coppie giovanili selezionati dalla nazionale per i mondiali U19 di metà luglio. Da Chianciano i ragazzi sono partiti direttamente per San Benedetto. Al mercoledì, passano come testa di serie numero uno il primo turno, poi vincono senza cedere nessun set il secondo e il terzo turno. Il giovedì, stanchi vincono 2-1 con l’Umbria e poi in semifinale, ancora 2-1 con le forti Marche. In finale affrontano i soliti Marinucci-Guido, ma la partita viene sospesa per un forte temporale; purtroppo la pioggia ha reso duro il campo e lo strapotere fisico della coppia della nazionale, su un campo duro viene maggiormente fuori e Pisseri e Frazzi cedono al terzo set. Da San Benedetto il duo ducale partono in treno (altre 6 ore) per arrivare a Cesenatico, dove il giorno dopo hanno il campionato regionale. Quando venerdì sera Bovio li raggiunge all’Eurocamp con l’altra coppia di Parma (Pisseri-SArubbi) , Pisseri e Frazzi dormono già (dalle 20.30 !!!) e si sveglieranno alle 08.30 della mattina dopo, per andare ai campi.

 

07-07-2007 / 08-07-2007: Cesenatico: Finali Regionali U19M

Parma partecipa con due coppie, i favoriti Pisseri/Frazzi e i più giovani Pisseri/Sarubbi la coppia che dovrà dare i suoi risultati dall’anno prossimo, che in settimana ha fatto un buon lavoro. Pisseri e Frazzi, sono testa di serie numero uno e passano direttamente al secondo turno. Anche Pisseri M. e Sarubbi, grazie alla partecipazione di Matteo lo scorso anno ad una tappa dell’Emilia Romagna Cup sono testea di serie e passano al secondo tunro. Pisseri M. e SArubbi giocano la prima con Campedelli e Dolci, una delle migliori coppie. Il duo ducale parte forte, avanti 12-6, poi la coppia di Cesenatico cambia tattica, inizia a battere in modo sistematico su Sarubbi, che non abituato fatica in ricezione e la parita cambia direzione;  Parma 2 cede 21-17 e 21-16. Piseeri e Frazzi giocano con una buona coppia  di Ravenna, Ricci e Ravioli, che giocano bene, ma non possono nulla con Parma 1, che vince in 37’ 21-13 21-11. Tornano poi in campo Pisseri M. e SArubbi, nel tabellone perdenti contro Bologna (Torregiani-Marcheselli) e non hanno nessun problema, 2-0 21-13 21-9. Ecco allora è la volta di Parma 1, che gioca con Ricci-Lombardi e, con una partita attenta vincono facile in 30’ 21-9 e 21-13. Ora Pisseri-Frazzi sono in semifinale e devono tornare a giocare la mattina seguente. Nel tardi pomeriggio terminano il loro cammino Pisseri M.-Sarubbi, contro Oddi-Toschi, coppia dell’Emilia Romagna, che ha partecipato al Trofeo delle Regioni. I due giovani di Parma giocano bene, sicuramente la loro miglior partita, ma purtroppo qualche errore di troppo nel contrattacco nel primo set (18-21, sempre sotto di un punto o due) e la paura di vincere nel secondo set (avanti di tre lunghezze sino ai 15, poi raggiunti sul 18 pari e alla fine sconfitti 18-21), li fa perdere ed eliminare. La domenica mattina si torna in campo: Pisseri e Frazzi, alle 11.00, sotto un sole infuocato, rigiocano contro Ricci-Ravaioli, che per loro sfortuna hanno vinto sempre e perso solo con Pisseri e Frazzi il primo giorno e poi, riasalendo dal tabellone perdenti, rincontrano in semifinale proprio i campioni d’Italia, che ancra una volta sono troppo forti per loro, anche se in semifinale l duo di Parma gioca con il freno a mano tirato, vincendo infatti 21-16 e 21-17. In finale, nell’arena centrale e ripresi dalla TV, Pisseri e Frazzi giocano bene, concentrati contro il duo di casa, che ovviamente ha il tifo dalla loro parte e non ha nulla da perdere contro i campioni d’Italia Pisseri-Frazzi. Il duo romagnolo gioca la loro miglior partita, difende e tira come non mai, ma Parma non sembra mai in difficolt, regala qualche contrattacco di troppo nel primo set, che però vince sempre 21-16, Nel secondo set Parma non molla un attimo, anzi non regala più nulla, mette a terra tutto e costringe in affacco Campedelli e Dolci, che alla fine cedono 21-11. Medaglia d’oro per Pisseri e Frazzi e subito in macchina per andare a Reggio, dove vi era la tappa femminile e dove le ragazze di Parma aveva la finalissima alle 18.30

 

07-07-07 / 08-07-2007: Reggio E.: Finali Regionali U19F

Mentre i ragazzi disputavano a Cesenatico le finali regionali maschili (per poi vincere l’oro e qualificarsi così per le finali nazionali di categoria il primo agosto a ravenna), le ragazze si giocavano il titolo regionale e l’accesso alle finali nazionali a Reggio Emilia. Parma si presenta con tre coppie: Parma 1, formata dalla Chiara Passani e la Francesca Conti, che si sono allenate da dieci giorni per provare a vincere una medaglia (giovedì e venerdì della settimana scorsa due giorni intensi di allenamento; poi il sabato e la domenica hanno disputato insieme le finali regionali U21 come tappa di avvicinamento; infine in settimane hanno sostenuto tre sedute di allenamenti martedì, mercoledì e giovedì, per essere al top il sabato a Reggio), Parma 2 (Federica Campanini e Elena Ugolini di Ferrara) e Parma 3 (Clara Gallicani e Gloria Colla, che hanno fatto un allenamento il venerdì precedente sotto la guida tecnica di Bovio). Nel femminile le squadre icritte alle finali regionali sono 12, divise in 4 gironi da 3, da dove le prime due di ogni girone si qualificano. LE tre coppie di Parma passano tutte,  Kiwi-Conti (PR 1), vincono 2-0 con Iori-Ferrati (21-9 21-6) e 2-0 con Paolizzi-Arienti (21-9 21-10) e passano come prima; Campanini-Ugolini passano come seconda vincendo 2-0 con le sorelle Sarsour (21-9 21-7) e cedendo 2-0 con il duo di Ravenna Alloca-DiLorenzo (10-21 19-21); anche Parma 3 passa come seconda cedendo 1-2 con Zamagni-Arienti (17-21 22-20 10-15) e vincendo 2-1 con Rusconi-Anselmi (17-21 21-10 15-6). A questo punto si passa alla domenica, con i quarti ad eliminazione diretta. Alle 10 Parma 3 (Gallicani-Colla) affrontano le favorite del Troeno, Babbi-Battara e giocando una gran bella partita vengono purtroppo eliminati, cedendo 2-1. A seguire le altre due squadre di Parma si affrontano in un quarto fratricida; equilibrio nel primo set, che vede prevalere 21-17 Kiwi e Conti, poi nel secondo set, il maggior allenamento e tenuta mentale di Parma 1 prevale e Parma 1 vince 21-10, volando in semifinale alle ore 15, contemporaneamente alla finalissima dei maschi a Cesenatico, da dove via sms le notizie volavano in tempo reale. In semifinale Kiwi-Conti affrontano il forte duo di Ravenna Cardia-Petrami, che domenica scorsa aveva vinto il titolo regionale U21 vincendo a sorpresa contro Babbi-Battara. LA semifinale è combattutissima, le squadre giocano davvero bene, ma Parma vuole a tutti i costi la finale per non essere da meno dei ragazzi e portare alti i colori ducali e la scuola beach di Bovio e il suo PROGETTO GIOVANI. Il primo set va a Parma ai vantaggi 24-22. Nel secondo set Ravenna non molla e vola avanti, tutti pensano ormai ad terzo set, ma Parma ha la forza morale e la tenuta mentale di recuperare e vincere 21-17, eliminando la coppia di ravenna campione regionale U21; nell’altra semifinale, targata tutta ravenna, vince come da pronostico Babbi-Battara. Alle 18.30 inizia la finale; intanto i neo campioni regionali Pisseri-Frazzi, in macchina con Bovio stanno arrivando a Reggio per sostenere le compagne (arriveranno a metà set sul 12 a 7 per Parma). Sotto gli occhi di una tribuna piena e pronta ad applaudire le atlete, Kiwi e Fra tirano fuori il meglio di sé, giocano una partita magnifica, difendono tutto e distruggono mentalmente le ravennate, che pensano probabilmente di aver vita facile e non sono pronte ad una coppia così tenace e determinata a non regalare nulla. Alla fine dopo tanti scambi veramente spettacolari e lunghi, quasi sempre chiusi vittoriosamente dal duo di Parma, Kiwi e Conti vincono il primo set 21-15. Ravenna però non molla e parte forte nel secondo set, ma anche Parma non lascia molto spazio alle avversarie, recuera subito lo svantaggio e ha la forza di fare il break decisivo sul 14 a 10. Ravenna ha un ultimo sussulto, sfruttando gli unici due errori di Parma e ritorna sotto fino al 14 a 12, ma è un fuoco di paglia, da questo punto in poi si parla solo giallo-blu e Parma trionfa, vincendo 21-12, la Kiwi si permette di prendere letteralmente a pallonate le avversarie, dimostrando di non essere da meno delle avversarie facenti parte del progetto giovani dell’Emilia Romagna. PARMA VINCE e firma un magnifica doppietta MASCHI e FEMMINE CAMPIONI REGIONALI e alle FINALI NAZIONALI !!!!

 

14-07-07 Marina di Ravenna: Emilia Romagna Cup

Pisseri e Frazzi modificano all’ultima ora il loro programma; tornati domenica a Parma con il titolo di campioni regionali, fanno riposo lunedì poi martedì ripartono per Cesenatico, dove rimarranno in ritiro 2 settimane per allenarsi e preparare al meglio le finali nazionali; ad aiutarli il selezionatore regionale Gabriele Mazzotti e altre coppie di atleti con cui si allenano quotidianamente. Nel week end, parteciapano all’Emilia Romagna Cup , dove sono iscritte 32 coppie. Grazie ai numerosi punti passano il primo turno del tabellone vincenti come testa di serie per un abbandono dell’ultima ora, poi nel secondo turno, la loro prima partita purtroppo cedono. Finiti nel tabellone perdenti vincono la prima loro partita, ma poi vengono eliminati dai gemelli Tabarini, sicuramente una coppia comunque forte, cedendo 21-17 24-22 (dovrebbero quindi essere arrivati tredicesimi, se i conti dei vari turni non sono errati). Anche durante la settimana successiva Pisseri e Frazzi si allenano a Cesenatico e vengono sempre ospitati  dall’EuroCamp, mentre a Parma continua la scuola di beach.

 

 

21/22-07-07 Marina di Ravenna: Torneo limitato alla serie C

Ancora una volta Pisseri e Frazzi modificano il loro programma; invece di partecipare alla tappa dell’Emilia Romagna Cup a Viserba, decidono di iscriversi ad un torneo a Marina di Ravenna limitato alla serie C e che metteva in palio 500 euro di montepremi (da dividersi fra le squadre del podio). Primo turno passato come testa di serie numero uno; secondo turno vinto facile contro due del posto; nel terz turno vincenti vincono con Rizzi e Rivalti, faticando nel primo set, vinto ai vantaggi e poi in scioltezza nel secondo. In semifinale vincono con due ragazzi del 90 (Kessler e l’altro compagno della Gabeca)  e finalmente arrivano in finale con i forti Pezzi e Caidi. Dopo una bela partita i ducali hanno la meglio e vincono 2 a 1 la finalissima.

 

 

24/25-07-07 Vasto: 3° Tappa Nazionale U19M

Appena terminato il torneo di Marina di Ravenna Pisseri e Frazzi, già il lunedì successvo partono per Vasto per diputare l’ultima tappa nazionale dell’U19M. Qui dopo tre vittorie arrivano in finale, dove cedono con una coppia della Marche. “Eravamo molto stanchi” diranno poi i ragazzi. Da Vasto, il duo ducale parte per Isernia dove giocano le Finali Nazionali U21M

 

22 Luglio – 29 Luglio: RITIRO CESENATICO: SC Parma + Fidenza Volley

Mentre Pisseri e Frazzi terminano il loro torneo a Ravenna e disputano prima la tappa nazionale U19M a Vasto e poi le Finali Nazionali U21M a Isernia, Federico Bovio parte con il suo primo dei tre ritiri estivi in programma. Nel primo ritiro ci sono ben 35 ragazze, 12 dell’Sc Parma (93: Bisagni, Musini e Scioscioli; 94: Anella, Cacciani, Catelli, Di Nunzio, Livrini, Martini, Massera, Tarasconi e Trezzi) e 23 di Fidenza (89: Bianco; 92: De Maldè; 93: Antelmi, Ballerini, Bandini, Battecca, Berselli, Dotti, Fava, Macchiavelli e Torre; 94:  Dall’Ovo, Delledonne, Parizzi, Rubini e Silvestri; 95: Beani, Bettati, Muroni, Olivieri, Pattini, Trancossi e Zambello) ; il ritiro si tiene a Cesenatico nelle strutture dell’EuroCamp, gli allenatori sono oltre al responsabile Federico Bovio, la Gabriella Affaticati, il mitico DADO e Silvia Porcari (il cui figlio Elia, del 96 si è unito al ritiro) LE ragazze hanno lavorato molto, sia dal punto di vista tecnico che fisico, ma non sono mancati i momenti di svago, con le serate/discoteca alll’Eurocamp, il torneo con i ragazzi dei Camp, l’uscita ad Atlantica, la gara di difesa con i camp di volley, il torneo in notturna, i bagni in mare anche noleggiando i pedalò, l’uscita serale nel centro vecchio di Cesenatico e la cena da “Titti”, con l’ottima piadina del posto…. Insomma tanto lavoro ma anche tanto, tanto divertimento, tutto immortalato in fantastiche foto, che daranno origine ad un altrettanto bel CD….. preparato direttamente da Silvia.

 

26-29 Luglio: Isernia: Finali Nazionali U21M

Pisseri e Frazzi, direttmanete da Vasto, con Mazzotti , Pini e Bulgarelli partono per Isernia; purtroppo là li attende un campo non proprio degno di chiamarsi da beach, nel senso che a detta dei ducali si salta come in palestra e queto certo non favorisce i nostri due atleti, che già più giovani, ma soprattutto più deboli fisicamente, sono a disagio con le formazioni ricche di saltatori e scannellatori che ci sono. Comunque passano il primo turno, poi perdono con i vice-campioni del mondo; terminati nel girone perdenti riescono a vincere la prima partita, ma poi nella mattina di sabato perdono e vengono eliminati, giungendo alla fine solo settimi. Sono comunque le Finali Nazionali U21M e il loro obiettivo sono quelle U19M, a breve si vedrà come si comporteranno

 

28-29 Luglio: Bellaria: Emilia Romagna Cup

Oltre a Pisseri e Frazzi, anche Passani-Conti, si preparano in vista delle Finali Nazionali U19M di fine mese. Dopo aver vinto in modo splendido e un po’ a sorpresa il titolo regionale l’8 Luglio, le ragazze hanno continuato insieme ad allenarsi per un’altra settimana a Parma. Poi la Conti è andata in vacanza per dieci giorni in Toscana (dove si è tenuta allenata un pochino da sola), mentre la Kiwi ha continuato con duri allenamenti al Campus, anche insieme ai volenterosi ragazzi come Malcotti e Zilocchi, per fare un esempio, sempre disponibili a giocare e ad allenarsi con le ragazze. Nel week end (sabato 21 luglio) la Kiwi è andata in giornata a trovare la compagna al mare per allenarsi ancora un po’ insieme, poi a fine della settimana successiva la Conti è rientrata un giorno prima a Parma per fare da sole (Bovio era a Cesenatico dal 21 Luglio) allenamento con Amadasi e Nardo e poi partecipare insieme alla tappa dell’Emilia Romagna Cup a Bellaria. Dopo un viaggio infernale (partite alle 5.30 del mattino, sono arrivate a Bellaria alle 9.45, dopo varie code hanno giocato alle 12.20, sotto un sole infuocato con Babbi-Battera, le ormai amiche/rivali di Ravenna di tante battaglie nonché la finale regionale; questa volta Babbi e Battera hanno la meglio al tie-break, anche per qualche errore di troppo del duo di Parma che da un po’ non giocava partite ufficiali. Terminate nel tabellone perdenti devono giocare subito dopo (con 15 minuto solo di pausa tra le due gare) con due palestrate, che tiravano forte, ma non erano invicibili, ma ancora una volta le nostre ducali cedono al terzo set, stremate dalla stanchezza e dal caldo. Comunque grazie all’Emilia Romagna Cup Passani-Conti si sono bevute dalle 12.20 alle 14.30 2 ore e mezzo di allenamento sotto un sole infuocato. LA domenica, visto che erano eliminate dal torneo, Kiwi e Fra hanno approfittato dell’inizio del secondo ritiro di Federico Bovio, proprio a Bellaria, per fare un intenso allenamento dalle 16 alle 18.15: prima ripasso di tecnica, appoggio+alzata, poi ricezione+alzata, poi pallette, poi ricezione+alzata+piazzata, poi fasi di gioco pilotato e infine 3 set con coppie di ragazzi (Rossi e Consigli prima, poi Moroni e Godi)

 

29-30 Luglio -1 Agosto: Marina di Ravenna: Finali Nazionali U19M e U19F

I campioni regionali maschili e femminili in carica che sono ammessi direttamante nel tabellone principale delle finali nazionali sono Pisseri-Frazzi e Passani-Conti, ossia due coppie di Parma, che hanno aderito al PROGETTO GIOVANI di BEACH VOLLEY di PARMA, organizzato dal Comitato Provinciale di Parma e gestito direttamente dal tecnico Federico Bovio. 

In campo femminile , dopo le qualifiche di lunedì pomeriggio entrono nel tabellone principale 16 squadre; nel primo turno Passani-Conti incontrano una forte coppia delle Marche (Caprari-Lucconi, alla fine settime, sconfitte solo dalle due coppie della nazionale Giombini-Ferretti, terze e Lombardo-Leonardi, seconde): primo set molto equilibrato, con una ottima Conti che tiene in modo regolare il cambio-palla e batte molto bene, fino alla vittoria di misura, per 23-21 del duo ducale. Nel secondo set le ragazze di Parma partono scariche e si trovono subito a rimontare uno svantaggio di 1-6, si riportano sotto fino al 7-9, ma poi un ennesimo errore in battuta (saranno almeno 4 gli errori in battuta nella prima metà del secondo set) e una serie di ace subiti o ricezioni che comunque impediscono una regolare ricostruzione, favoriscono il recupero delle marchigiane e si va al terzo set. Sarà ancora battuta-ricezione a portare la partita verso le Marche. Sui visi di Parma si legge sconforto, dopo la prima gara ci si ritrova già nel tabelone perdenti e alla prossima sconfitta si torna a casa. Nel primo turno del girone perdenti Passani-Conti affrontano le campionesse regionali del Friuli (Humar-Princic); fin da subito si capisce che il livello delle avversarie è alla portata delle ducali, che comunque giocano contratte e fallose; subito avanti di 4-5 lunghezze, si fanno recuperare e vincono solo ai vantaggi per 22-20 il primo set, poi nel secondo le avversarie mollano e con un facile 21-10 Passani-Conti si qualificano per il secondo turno perdenti. Nel terzo turno Parma affronta un’altra formazione delle Marche (Bartolini-Quintini), ma prima di giocare mister Bovio richiama all’ordine le ragazze e chiede maggior concentrazione in ogni particolare. Passani-Conti giocano una partita perfetta, finalmente si rivedono le campionesse regionali: pochi errori, regolari in battuta, grandi difese, punti diretti sia  dalla difesa che da attacchi di seconda intenzione; la Kiwi torna a giocare finalmente da lei e Parma può festeggiare una vittoria bella e meritata e comunque vada la formazione di Parma sarà in campo anche nella seconda giornata di gare, ossia mercoledì mattina, quando alle 10.30 incontra, le due fortissime atlete che hanno prima sconfitto Lombardo-Leonardi al primo turno, poi sono terminate nel girone perdenti cedendo da Diviggiano-Bisceglia (poi quarte sconfitte in semifinale dalle future campionesse d’Italia e nella finale per il bronzo dalle nazionali Ferretti-Giombini) e alla fine hanno eliminato Babbi-Battara (la seconda coppia dell’Emilia Romagna. Purtroppo la partita rimane in equlibrio per pochi punti, già sul 3-4 la coppia marchigiana Delfino-Torresan fa una seria di ottime battute sulla Kiwi che poi sbaglia tre attacchi consecutivi in rete dopo uno stacco su una sola gamba; sul 3-9 pi Parma ha un sussulto e si porta a meno tre sul 7-10 e sull’11-14, ma qui sciupa due contrattacchi che potevano riaprire il set e le marchigiane castigano vincendo 21-11. Anche nel secondo set equilibrio solo all’inizio, sino a circa quota dieci, poi le ducali inspiegabilmente mollano di colpa e non hanno la forza morale di reagire, terminando brutalmente una avventura sicuramente magnifica e ben oltre le aspettative di inizio anno. Infatti un titolo regionale e un settimo posto alle finali nazionali U19F, per un coppia U18F, fisicamente bassa e non sempre allenata insieme (hanno iniziato ad allenarsi solo dal 1 Luglio e nelle due settimane precedenti alle finali nazionali in pratica non si sono allenate più insieme, riprendendo 3 giorni prima le finali) sono un risultato da sottolineare e che non può che soddisfare tecnici e scuola (quel PROGETTO GIOVANI di PARMA che sta tanto bene figurando in tutta Italia); brave ragazze e speriamo l’anno prossimo ci riprovino e che tante altre ragazze giovani seguino le loro gesta.

 

In campo maschile molte erano le attese per il team ducale Pisseri-Frazzi, testa di serie numero uno per aver partecipato a tutte le tappe nazionali (una vittoria a Rimini e due secondi posti a San Benedetto e Vasto): Pisseri-Frazzi sono insieme a Marinucci-Di Leo la coppia da battere. Nel tabellone maschile ci sono 24 coppie iscritte, pertanto Pisseri-Frazzi passano il primo turno con un bye-bye; nel secondo turno vincenti affrontano la coppia veneta Gottardo-Maniero, che è andata ai mondiali U19M come Italia 2 (molto probabilmente meritavano maggiormente Pisseri-Frazzi, come poi la gara e il torneo dimostrerà: arriveranno infatti solo settimi…). Fin dalle prime battute si vede che la differenza è tanta: il duo veneto gioca malino, e sotto pressione pian pianino inizia a sbagliare molto; Pisseri-Frazzi giocano tranquilli, senza sbavature, Frazzi tiene in modo regolare il cambio palla e il duo ducale vince 21-16 21-11 e si qualifica per il terzo turno vincenti. Nel terzo turno vincenti Pisseri-Frazzi incontrano la coppia marchigiana Di Leo-Campagnol: equilibrio nelle prime battute fino al 10-11 marchigiano, poi un bell’attacco di Pisseri, uno di Frazzi e tre errori consecutivi di Campagnol su servizio di Pisseri fanno volare il duo di Parma fino al 17-11 (chiuderanno poi 21-15). Nel secondo set ancora Parma fino al 12-5, a questo punto calo di concentrazione che permette alle Marche di rimontare fino al 14 a 12, ma Parma resiste e tiene a debita distana la coppia marchigiana, vincendo 21-14. Ora nella semifinale vincenti affrontano la coppia favorita Marinucci-Di Leo; la partita si disputerà nella seconda giornata di gare, mercoledì mattina verso le 9.30. Molto equilibrio fin dalle prime battute, 4-3 5-8 10-11 poi allungo di Parma 15-13 18-14 20-16, prima di chiuder 21-17; la differenza le sei battute sbagliate da Marinucci-De Leo a dispetto dei zero errori di Pisseri-Frazzi in battuta nel primo set. Nel secondo set partono forti i ducali 3-0, ma poi Marinucci-De Leo, che sino a quel momento avevano battuto su Pisseri, che aveva tenuto in modo regolare il cambio-palla, iniziano a battere su Frazzi, che ha qualche problemino in più a trovare il giusto ritmo; parità a quota 12, poi i primi due errori in battuta dei ducali, una ciascuna favorisce l’allungo decisivo fino al 16-21 che obbliga tutti al terzo set. Terzo set equilibrato fino al 5 pari, poi 9-5 Parma, Frazzi rova sicurezza e Parma vola 14-9 prima di chiudere 15-11. LA vittoria porta Pisseri-Frazzi subito in semifinale contro la coppia pugliese Montinaro-Bartolini, campioni d’Italia U18M quest’anno al Trofeo delle Regioni; i pugliesi sono una coppia di mancini che difendono e corrono tanto, che non molla mai, ma la differenza tecnica e tanta e Parma parte subito forte vincendo 21-13 nel primo set; anche nel secondo set Parma è avanti, ma poi i pugliesi recuperano e Pisseri-Frazzi vincono solo 21-18. A questo punto Pisseri-Frazzi sono almeno d’argento e come da pronostico tra loro e lo scudetto c’è ancora una volta Marinucci (in coppia con De Leo) .

Grandissimo equilibrio fin dalle prime battute, pochissime errori e squadre molto concentrate e regolari; tatticamente i giochi sono chiari fin dall’inizio, gli abruzzesi battono su Pisseri, mentre i ducali scelgono di mettere sotto pressione De Leo, ma entrambi giocano benissimo e sino al 18-19 non c’è una squadra con più di due punti di vantaggio; un ace di De Leo in mezzo alla coppia ducale regala il primo set-ball sul 18-20, ma due attacchi consecutivi vincenti di Frazzi portano tutto in parità; nuovo cambio palla di De Leo e nuovo set-ball ambruzzese; ancora Frazzi annulla il terzo set-ball e poi un contrattacco di Pisseri porta Parma sul 22-21 a giocarsi il primo set-ball: Parma ha sulle mani di un Pisseri fino ad allora perfetto la palla da chiudere, ma il contrattacco esce di un nonnulla e si è di nuovo pari (22-22); Frazzi regala il secondo set-ball per Parma sul 23-22, ma un nuovo cambio palla di De Leo e il successivo contrattacco di Marinucci regalano il quarto set-ball per Marinucci-De Leo: Marinucci batte forte in salto, Pisseri riceve staccato, Frazzi alza come può a Pisseri che si fa tenere e De Leo chiude il primo set 25-23. Sembra rivivere la finale dello scorso anno….. comunque complimenti a Marinucci e De Leo che nel primo set hanno regalato solo due punti, contro i cinque errori punto del duo di Parma. Parma c’è e si vede subita dall’inizio del secondo set, pari fino a quota 4 poi parte l’accelerazione e si vola 10-6, con gli attacchi di Pisseri e i muri di Frazzi (saranno 5 i muri punto di Frazzi a fine gara!!!); ora si gioca punto a punto, ma Parma tiene in modo regolare il cambio palla e quindi il vantaggio, fino a chiudere 21-15. Nuovo terzo set e tutto da rifare.  Ottima partenza nel terzo set con un 6 a 2 per Parma grazie a due attacchi vincenti e due difese dirette a punto di Frazzi e sembra tutto facile, ma Marinucci-De Leo non molla e si riportano subito sotto 4-6 grazie alla battuta in rete di Frazzi e ad un attacco di De Leo; Parma rimane sempre avanti di due o tre lunghezze fino al 12-9, poi Marinucci-De Leo riaprono il match portandosi sotto fino al 13-12 Parma, errore in battuta di De Leo e due match-ball per Parma. Il primo match-ball è annullato da De Leo, dopo una lunga azione in cui Pisseri-Frazzi prendono una palla sicuramente destinata all’out, ma alla seconda opportunità il duo di Parma è spietato e con un preciso attacco Pisseri regala l’oro a Parma e Pisseri-Frazzi si confermano campio d’Italia per il secondo anno consecutivo.

 

29 Luglio - 4 Agosto: Bellaria-Igea Marina: Ritiro Parma Volley U16M

25 ragazzi (23 ragazzi e 2 ragazze per la precisione) si sono iscritti al ritiro di Bellaria organizzato dal prof. Del Chicca e Federico Bovio. Con molto zelo ed impegno, i ragazzi sostengono allenamento al mattino in 4 campi da beach e allenamento al pomeriggio nel bellissimo palasport di Igea Marina, dove sono allestiti due campi da pallavolo. Oltre ad allenarsi i ragazzi si divertono, come è successo nella giornata di mercoledì dove sono andati nel parco acquatico di Atlantica oppure con il torneo in notturno interno seguito dal nutella party oppure ancora con la partecipazione del torneo 3x3 nelle giornate di venerdì e sabato, a conclusione del ritiro.

 

4 agosto – 11 agosto: Cesenatico: RITIRO SC PARMA U18/16 + ragazzi PVB

Terzo ritiro consecutivo organizzato dal tecnico Federico Bovio, mai fermo questa estate. Dopo il ritiro di Cesenatico a fine Luglio (con 35 ragazze dell’Sc Parma U13 e del Fidenza U12/14/16) e il ritiro di Bellaria a cavallo tra Luglio e agosto (23 ragazzi e 2 ragazze del Parma Volley U16) si ritorna all’Eurocamp a Cesenatico con oltre 20 ragazzi: 12 ragazze targate SC PARMA, più una decina di ragazzi del Parma Volley. Ancora tanto beach per continuare la preparazione della SCUOA DI BEACH del Comitato Provinciale, ma anche tanta tecnica in vista dell’inizio stagione 2007-08.